I vestiti High-Tech


La nuova tendenza del progresso si chiama Wearable Technology, ovvero la tecnologia da indossare. Nuove fibre all'avanguardia, circuiti stampati e microcomputer inseriti nei vestiti cambieranno il nostro modo di vivere. Ecco alcune tra le più curiose novità che entreranno in commercio nel prossimo futuro.


 
Il cappello che rilascia shampoo, quando piove la fibra tessile di cui è composto si scioglie, formando una soffice schiuma, che al termine dell'acquazzone vi restituirà una chioma invidiabile. Nella versione più evoluta è previsto un cappello a due strati: uno intercambiabile che forma lo shampoo ed uno più esterno che lascia filtrare l'acqua riscaldandola (tramite una serpentina) e funziona anche da asciugacapelli.
La maglietta della salute, abbandonate l'idea della solita lana fuori - cotone dentro. Qui la salute è garantita da una leggerissima T-shirt in kevlar, con più di 100 transistori incorporati per monitorare la temperatura, il battito cardiaco, la crescita dei peli e la presenza di pollini nell'aria. L'optional è una mano meccanica ultrapiatta, che scorre grattando la schiena, comandata da un joystick e due potenziometri che regolano la velocità e il moto (28 combinazioni possibili, dal livello "carezza", al livello "orso che si strofina su un albero").
I pantaloni o le gonne con sistema "Karma Camaleon", in grado di assumere il colore di qualsiasi superficie con la quale vengono a contatto. Sia essa una sedia o un prato fiorito. A scelta, si possono dotare di suonerie effetto magico che si attivano ad ogni cambio di colore.

Le scarpe antistatiche, impermeabili con aria condizionata
; dotate di PEDOMETRO ELETTRICO MTM-650 per tenere sempre sotto controllo la distanza percorsa a piedi durante l'arco della giornata, è possibile poi collegare le scarpe al computer, tramite porta USB per le rilevazioni statistiche (l'attacco sta nel tacco). Il modello 2.01 adotta inoltre un sistema di "suola intelligente", in grado di tirar fuori i tacchetti in presenza di neve o ghiaccio o gonfiarsi a dismisura in caso di acqua sulla strada. Prima dell'uscita ufficiale però c'è da risolvere un ultimo intoppo: quando ad essere bagnata è una rampa di scale, il rapido gonfiarsi delle suole, provoca inevitabilmente delle brutte cadute.
Il cappotto buono, in fibra naturale completamente impermeabile. Una volta che resta fermo per più di 24 ore sprigiona nell'aria della naftalina ad intervalli regolari. Il livello di naftalina nell'armadio resta costante per sei anni garantiti. In presenza di armadi a muro con chiusura ermetica, la durata del cappotto è garantita fino a 109 anni.




<<< Torna all'indice